Arcese e NextGenerationEU: potenziamento della mobilità intermodale tra Italia e Spagna

Arcese rientra tra i beneficiari dei fondi resi disponibili dall'Unione Europea tramite il programma NextGenerationEU, nell'ambito del Piano di Recupero, Trasformazione e Resilienza (PRTR) gestito dal Ministero dei Trasporti e della Mobilità Sostenibile spagnolo con l’obiettivo di incentivare il trasporto marittimo di merci.

Grazie ai servizi intermodali via nave offerti dall’azienda sul corridoio Italia-Spagna, che nel 2023 hanno registrato un totale di 7.000, Arcese potrà quindi beneficiare di un incentivo pari a 170.000 euro. Tale somma sarà destinata all'acquisto di nuovi trailer intermodali che consentiranno di aumentare di circa 500 il numero di passaggi nave effettuati all’anno. Un investimento che contribuirà in modo significativo alla promozione della mobilità intermodale, in linea con i principi strategici delineati nel report di sostenibilità dell'azienda.