Arcese al Green Logistics Expo dal 7 al 9 marzo a Padova

L’azienda sarà presente al nuovo appuntamento d’eccezione per progettare la logistica del futuro

Dal 7 al 9 marzo 2018 Arcese sarà presente alla prima edizione del Green Logistics Expo, il Salone Internazionale della Logistica Sostenibile, promosso dall’Interporto Padova e dalla Fiera di Padova e che si pone l’obiettivo di creare un momento di incontro per tutti gli operatori della logistica, del trasporto e dei servizi collegati. Un appuntamento in cui efficienza e ambiente saranno i punti focali di attenzione e che vedrà come protagonisti i leader dell’intermodalità, della logistica industriale, dell’e-commerce e dei servizi per una città smart. L’evento sarà strutturato in quattro sezioni – Intermodalità, E-commerce, City&Logistics, Logistica Industriale e Real Estate – e affronterà i temi dell’intera catena logistica, aprendo un dialogo con le imprese anche attraverso un fitto programma di convegni con relatori di spicco.

“Per Arcese la partecipazione a Green Logistics Expo sarà un’importante vetrina per condividere i nuovi progetti del Gruppo. Saremo presenti alla prima edizione con uno spazio espositivo presentando numerose novità in ambito di business e sul fronte della sostenibilità” afferma Paolo Saccomano Head of Central Sales Marketing & Business Development di Arcese, e prosegue: “La sostenibilità per Arcese è infatti un importante obiettivo di business, concretamente perseguito e misurato, nonché un fattore chiave di successo che riveste un ruolo sempre più rilevante nel mercato della logistica”.

Negli ultimi anni la strategia di Arcese ha puntato sul trasporto intermodale come modalità produttiva alternativa al tutto strada. I numeri parlano chiaro, nel 2007 l’85% dei servizi erano effettuati via strada e solo il 15% su ferrovia e tramite vettori. Oggi la produzione multimodale (rail – short sea) vale il 35% e consente di ridurre di circa il 40% le emissioni di CO2 legate all’esercizio delle nostre attività. Per questo l’azienda ha investito in maniera importante nello sviluppo di un network multimodale integrato con copertura Europea e in nuovi asset, da semirimorchi intermodali di ultima generazione a tecnologie di tracciabilità. “Oggi purtroppo questa crescita è in parte rallentata da limiti di servizio, di capacità e infrastrutture. Motivo per cui è fortemente sentita in Italia e non solo, l’esigenza di un evento di questo taglio che riunisce in un importante momento di confronto gli operatori del settore” conclude Paolo Saccomano.

Tra le principali novità presentate in sede di evento i nuovi investimenti in ambito Road Freight in Italia. Al fine di garantire la capillarità necessaria sul territorio nazionale e quindi un servizio di qualità sempre più vicino alle esigenze della clientela sono infatti previste nuove aperture di filiali dirette entro i prossimi due anni. Continua ad essere anche in questo ambito fondamentale l’impegno dell’azienda nel ridurre le emissioni di CO2. L’azienda si è prefissata un obiettivo ambizioso: avere entro i prossimi 3 anni una flotta distributiva sarà costituita da soli mezzi Euro 6 ed Euro 7. Ma non solo, è proprio in Italia che sono operativi mezzi alimentati a metano ed elettrici dedicati alle consegne dell’ultimo miglio. Il progetto è in fase di ulteriore sviluppo su scala europea, entro fin marzo sarà infatti operativo a Londra un nuovo mezzo a metano per la distribuzione in centro città. Dopo l’implementazione in Gran Bretagna seguiranno poi altri mezzi nella primavera 2018 in Svizzera e Spagna.

Queste e tante iniziative di Arcese in ambito di logistica sostenibile saranno presentate e discusse durante il Green Logistics Expo. Vi aspettiamo al Padiglione 7, stand B084, per scoprire insieme la logistica del futuro!

Torna al Blog