Arcese introduce il primo mezzo totalmente elettrico per la consegna in centro città

È operativo a Milano il primo mezzo completamente elettrico di Arcese.

Il primo furgone elettrico Arcese per le consegne dell’ultimo miglio arriva in città: operativo attualmente solo nel centro di Milano, il modello Nissan e-NV200 è dedicato alle consegne per i clienti nel settore high value. L’operatività di questo primo mezzo sarà seguita, dall’introduzione di un mezzo aggiuntivo a Londra, mentre i primi mesi del 2018 vedranno la novità giungere fino a Barcellona. Le valutazioni tecniche e di fattibilità per altre città come Ginevra e Zurigo, infine, sono già in atto.

L’adozione dei veicoli elettrici rientra nel piano strategico con cui Arcese punta ad abbassare ulteriormente le emissioni inquinanti legate all’esercizio delle proprie attività: l’autonomia complessiva dell’e-NV200 è di circa 160 km e garantisce una portata utile di 770 kg. Sono necessarie solo poche ore per ricaricare il mezzo presso l’apposita colonnina installata in azienda per poi eseguire le consegne in centro nel giro di poche ore.

Crediamo in una logistica e una distribuzione sostenibile attenta, quindi a salvaguarda dell’ambiente e a tutela della salute delle persone” afferma Matteo Arcese. “Siamo sicuri che grazie a queste scelte potremo continuare a far crescere il nostro business e quello dei nostri clienti, che sempre più dimostrano la massima attenzione e sensibilità a queste tematiche, chiedendo soluzioni affidabili ed ecosostenibili. Siamo fieri di poter dire che ancora una volta ci muoviamo nella loro direzione”.

Non si tratta della prima iniziativa green adottata dall’azienda nel corso di questi anni: Arcese, infatti, si distingue da sempre per la sua attenzione alla sostenibilità, tant’è che il nuovo mezzo elettrico va ad aggiungersi ai mezzi ecologici a metano introdotti nel 2015. Grazie a questi ultimi le emissioni di CO2 sono state ridotte del 5-8% con conseguenti prestazioni che soddisfano e superano i limiti fissati dalla normativa Euro VI, dati che si prospettano sempre più promettenti con l’inserimento dei nuovi furgoni elettrici.

La flotta green, infatti, permette di ottimizzare efficienza e investimenti tanto per Arcese quanto per le aziende clienti, riducendo al contempo costi ed emissioni e, non da ultimo, salvaguardando l’ambiente con soluzioni verdi e innovative.

In quest’ottica prende spazio un’altra iniziativa del Gruppo Arcese, che lo scorso giugno ha inserito nei flussi tra Italia, Francia e U.K. le plastic boxes (contenitori di plastica) che, per alcune tipologie di merce, vanno a sostituire in parte le scatole di cartone. La possibilità di riutilizzare e riciclare le plastic boxes rende questa soluzione un ulteriore passo in direzione della sostenibilità che l’azienda persegue e i risultati lo dimostrano: in pochi mesi questi contenitori hanno consentito la riduzione di oltre il 55% dei consumi di cartone, oltre ad una diminuzione di eventuali danni alla merce.

Torna al Blog